Carini: gli open data - Carini Raccolta Differenziata & Riciclo Creativo

Riduci, Riusa e Ricicla.

Share This:

2587 Views

Carini: gli open data

In questi giorni, dopo una bella chiacchierata con un amico esperto di open data stiamo approfondendo l’argomento con maggiore interesse.
Spesso ci siamo chiesti cosa fossero e soprattutto non avevamo chiara l’efficacia di questi famosi open data.

Non sappiamo se molti di voi hanno chiaro l’utilità ed il perché sono così tanto richiesti dalla comunità, proviamo a mettere un po’ di chiarezza e interesse ai nostri lettori.

[da www.datiopen.it]

Gli opendata sono dati accessibili a tutti, tipicamente via web, senza restrizioni di copyright, brevetti o altre forme di controllo che ne limitino la riproduzione.

Molti enti pubblici, in ottica di trasparenza verso i cittadini, rilasciano open data seguendo la filosofia che i dati da loro prodotti appartengano di fatto alla comunità, e che quindi questi debbano essere distribuiti liberamente alla comunità stessa.

Più informazione a disposizione di tutti, quindi, con tutti i vantaggi che questo comporta: aumento della conoscenza della collettività, trasparenza di un ente pubblico o privato e non ultimo stimolo all’economia permettendo alle aziende di offrire servizi che riusino questi dati.

In Italia il 18 Dicembre 2012 il Decreto Legge 18.10.2012, n. 179 è stato convertito in legge (17.12.2012 n.  221 e  pubblicato nella Gazzetta Ufficiale: l’art. 9 prevede che I dati e le informazioni forniti dalla pubblica amministrazione dovranno essere obbligatoriamente pubblicati in formato aperto (cd. open data).

[da www.datiopen.it]

Quindi in parole povere gli enti si sforzano di produrre questi dati e renderli pubblici nei propri siti web, in formati di un certo tipo, in modo che così la comunità possa attingere da questi in modo da poterli effettivamente riutilizzare liberamente anche con fini commerciali (dipende dalla licenza dei dataset).
Per vedere un esempio di trasparenza e open data non dobbiamo andare molto lontano, basta visitare il sito web del comune di Palermo o ancora per ritrovarsi in una bella raccolta di dati siciliani visitate petrusino.

Esempi di open data riutilizzati che abbiamo trovato interessanti:

A questo punto noi vogliamo chiedere pubblicamente alla nostra amministrazione comunale di aprire agli open data in modo da rendere trasparente tutta la macchina comunale alla collettività e migliorare i servizi al cittadino. Cosa ne pensate?

Share This:

  • Diventa un venditore
  • Instagram
  • Riciclo Creativo
  • Strade raccolta differenziata con ritiro porta a porta
  • Categorie